Riaccendiamo il Gesù Nuovo. Il 23 novembre la presentazione

invitomeridonare-x-rign5070-ii-noai_01Mercoledì 23 novembre, alle ore 10,30, presso la Sala Marrama della Fondazione Banco di Napoli, in via dei Tribunali 213, sarà presentato il progetto di Crowdfunding “Riaccendiamo il Gesù Nuovo” in collaborazione con Meridonare, la prima piattaforma di crowdfunding sociale meridionale, il patrocinio del Comune di Napoli e della Regione Campania.

Il Progetto è un’iniziativa in favore della Chiesa del Gesù Nuovo, luogo simbolo del patrimonio storico, artistico, culturale e spirituale della Chiesa di Napoli, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il Gesù Nuovo rappresenta, infatti, un sito di eccezionale valore non solo per i fedeli. La straordinarietà della facciata in bugnato, gli affreschi delle cappelle realizzati dalle maestranze più note dal Rinascimento al Barocco, l’arditezza della Cupola, i suoi marmi policromi, ne fanno una tappa imprescindibile anche per chi ama l’arte e l’architettura.

La campagna di crowdfunding “Riaccendiamo il Gesù Nuovo” servirà quindi al raggiungimento di un primo traguardo di 630mila euro tale da assicurare il restauro dell’impianto di illuminazione dell’intera Chiesa e
degli affreschi della cappella di Francesco De Geronimo, danneggiati e bisognosi di restauro urgente.

Sostenere il progetto dei padri Gesuiti significa sia impegnarsi concretamente alla conservazione di un bene di valore straordinario che appartiene a tutti, sia accendere un senso civico più orientato alla cultura del dono. Ma questa è solo la prima tappa di una serie di interventi che porteranno la chiesa del Gesù Nuovo al suo antico splendore.

Promotori del progetto filantropico sono ovviamente i padri Gesuiti, in particolare il padre superiore Vincenzo Sibilio: “Si tratta di un progetto che vuole tutelare oltre quattro secoli di arte e di storia rinchiusi nel Gesù Nuovo, per riportarli allo splendore che il tempo ha rovinato. Senza contare che la chiesa del Gesù Nuovo rappresenta oltre che un centro spirituale anche una tappa imprescindibile di chi fa di Napoli meta turistica, incastonata nel cuore del Centro Storico”.

A suo sostegno la Fondazione Banco di Napoli e Meridonare, entrambe rappresentate dal prof. Marco Musella che sottolinea l’azione filantropica messa in campo: “La Fondazione attraverso la sua piattaforma Meridonare.it vuole allargare lo spazio vitale delle cose belle e buone che si realizzano grazie ad una raccolta fondi che punta a smuovere le coscienze della società civile. Quella del restauro del Gesù Nuovo è quindi l’occasione ideale per continuare a realizzare questo sogno”.

Insieme a Padre Sibilio e al Prof. Musella, saranno presenti il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, il Soprintendente per i beni architettonici, storici e artistici
per Napoli e Provincia Luciano Garella, il Vicario Episcopale monsignor Adolfo Russo, l’imprenditore Maurizio Marinella, il direttore dell’Agenzia del Demanio di Napoli Dario di Girolamo.

Riaccendiamo il Gesù Nuovo. Il 23 novembre la presentazione